Valvestino "La valle dell'Energia"

Dimensione testo:

 

La Valle dell’Energia – La Natura come Cura.

 

Sapete cosa sono i neuroni specchio? Se la loro esistenza ed il loro reale funzionamento verranno confermati, essi possono, a buon titolo, essere considerati la più rilevante scoperta in ambito neuroscientifico degli ultimi anni. Funzionano circa così: il nostro cervello fotografa in continuazione l’ambiente che lo circonda e tende, attraverso i neuroni specchio, a credere che quanto osservato sia realmente vissuto. Ora, lo spettacolo a ciclo continuo dell’attuale realtà continua ad offrire scenari tutt’altro che positivi: violenza fisica e verbale in overdose, arrivismo e spregiudicatezza negli affari, slealtà nello sport, sensazione crescente di impotenza di  fronte al dilagare di tutto ciò  etc etc. Quanto basta per intossicare il nostro cervello obbligandolo a produrre emozioni non sempre positive come la rabbia che potrebbe, in qualunque momento, specie nelle nuove generazioni, avere sfoghi drammatici. In definitiva, pare che il rapporto tra uomo ed ambiente che lo circonda, si stia sempre più deteriorando, tanto che qualcuno è giunto ad ipotizzare “ una vendetta della natura “ che si potrà estrinsecare proprio nella creazione, nella mente umana, di continue e socialmente sempre più pericolose, emozioni negative quali rabbia, aggressività, autolesionismo. Ce n’è abbastanza per pensare che tutti  noi avremmo bisogno, quantomeno, di “momenti di pausa, di disintossicazione, di ricarica positiva”. E’ a partire da queste brevi considerazioni che  intendiamo proporre un ardito ma suggestivo progetto. Esiste un lembo di territorio nelle prealpi Lombardo-Trentine, facente da spartiacque tra il lago di Garda ad oriente, il lago d’Idro ad occidente, il lago di Ledro a nord e la diga della Valvestino a sud che è, appunto, la “Valvestino “. Si tratta di un territorio inserito nel Parco Alto Garda, anzi, ne costituisce il cuore, incontaminato. Paesaggisticamente magica, la Valle vanta un patrimonio di sette splendidi borghi, un clima secco e mite nonostante ci si trovi ad altitudini tra i 700 e i 1000 metri con una corona di montagne che sfiorano i 2000. Strutturata, come qualcuno ha suggerito, a forma di “ cellula “, essa è ricca di corsi d’acqua incontaminati che dalla periferia confluiscono tutti al centro della Valle, di una foresta rigogliosa con una flora locale esclusiva per non parlare delle testimonianze storiche lasciate dalle popolazioni che hanno vissuto in quei luoghi. E per chi ci crede, a rappresentare il centro della Valle, gemellata con lo splendido promontorio di S. Rocco, esiste Pralta, una montagna a forma esattamente piramidale  che funziona da catalizzatore ed emanatore di energie positive. Appunto ciò di cui abbiamo bisogno, oggi più che mai. Ma, nostro intento è quello di dare a coloro che vorranno assecondare il nostro progetto, non solo la possibilità di visitare questa splendida Valle e di fruire delle energie positive  in essa circolanti, ma altresì di approfittare di un centro di riferimento, il CENTRO S. ROCCO, all’interno del quale, nell’ala adibita a centro benessere, verrà applicato il sistema REF, ( recupero estetico energetico funzionale ), per la cura delle patologie artrosiche ed infiammatorie in genere, che consiste in un percorso fondato su: BAGNO DI FIENO ( kraxenofen ), DOCCIA EMOZIONALE , TERAPIA MAGNETICA ( qrs ) .  Sempre all’interno del Centro, è stato creato un ambulatorio medico ed un piccolo centro congressi per dare la possibilità a medici e professionisti della salute in genere, di lavorare facendo riferimento ai principi della MEDICINA NUTRIZIONALE REGOLATORIA E DELLA FITOTERAPIA ( dottor  E. Abbiati ), nonchè alla medicina allopatica. Sarà così possibile realizzare un TURISMO SALUTISTICO fatto non solo di teoria, di farmaci o terapie più o meno convenzionali, ma di vita vissuta là in alto, dove alte sono le energie positive  e non conflittuale il rapporto col mondo circostante. Si è così pensato a creare la possibilità di alloggiare presso confortevoli abitazioni sparse sul territorio per sfruttare l’incredibile patrimonio abitativo della Valle  senza ricorrere alla costruzione di “ mostri “ avulsi dal contesto territoriale e per dare all’ospite la possibilità di vivere l’esperienza di vita in un paese di montagna dove regnano  il silenzio e  la frugalità in un rapporto diretto con se stessi e con la natura. Ben organizzati ristorantini a gestione familiare sapranno garantire una dieta genuina e controllata da esperti alimentaristi ( dottor M. Caliendo ).  L’ACCADEMIA DELLA MEDICINA ENERGETICA TERRITORIALE, di cui fanno parte medici e professionisti della salute in genere, si occupa di promuovere questo tipo di turismo salutistico, organizzando congressi ad alto e specifico interesse scientifico e periodi di soggiorno in Valle confezionando giornate a tema affinché i turisti-pazienti possano fruire di: ambiente ideale, educazione alla salute, terapie mediche convenzionali e complementari  (fitoterapia) , una dieta equilibrata e disintossicante, abitudine all’attività fisica. E poi, rigenerati, rieducati, con maggior energia psico-fisica, si è pronti a tornare in prima linea. Buona fortuna. 

  

Dottor Pietro Pace

Presidente dell’accademia della Medicina Energetica Territoriale.